Ultima modifica: 15 Marzo 2021
ICS Galbiate > Circolari > N. 130 Adozioni libri di testo a.s. 2021/2022

N. 130 Adozioni libri di testo a.s. 2021/2022

Indicazioni normative

stemma repubblica

Ministero dell’Istruzione
Istituto Comprensivo Statale di Galbiate (LC)
Via Unità d’Italia 9 – 23851 Galbiate (LC)
Tel. 0341/24.14.242/3  Fax: 0341/54.14.63 – C.F. 83005800137
E-mail: lcic82000e@istruzione.it lcic82000e@pec.istruzione.it
Sito istituzionale: www.icsgalbiate.edu.it   

 

Circolare n. 130                                                                                             Galbiate, 15.03.2021

 

 

– Ai docenti della scuola primaria e secondaria di I grado dell’I.C. di Galbiate
– E p.c. al DSGA
– Sito

 

Oggetto: adozioni libri di testo a.s. 2021/2022

 

Si comunica che, con nota 5272 del 12 marzo 2021, il Ministero dell’Istruzione fornisce indicazioni in merito alle adozioni dei libri di testo per l’a.s. 2021/2022. La nota sopra citata ribadisce che le adozioni nelle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2021/2022 sono disciplinate dalle istruzioni impartite con nota della Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione prot. 2581 del 9 aprile 2014.
Tanto premesso, si ritiene opportuno richiamare alcuni aspetti salienti di tale nota che riassume l’intero quadro normativo a cui le istituzioni scolastiche devono attenersi per l’adozione dei libri di testo.

  1. Sviluppo della cultura digitale (art. 6, c. 2 quater, legge n. 128/2013)

Per promuovere lo sviluppo della cultura digitale e l’alfabetizzazione informatica, sono definite politiche di incentivo alla domanda di servizi digitali, anche tramite la definizione di nuove generazioni di testi scolastici, nonché attraverso la ricerca e l’innovazione tecnologica, considerati fattori essenziali di progresso ed opportunità di arricchimento economico, culturale e civile, così come previsto dal Codice dell’amministrazione digitale (decreto legislativo n. 82/2005).

  1. Scelta dei testi scolastici (art. 6, comma1, legge n. 128/2013)

Il Collegio dei docenti può adottare, con formale delibera, libri di testo ovvero strumenti alternativi, in coerenza con il piano dell’offerta formativa, con l’ordinamento scolastico e con il limite di spesa stabilito per ciascuna classe di corso.

  1. Determinazione dei prezzi dei libri di testo nella scuola primaria e dei tetti di spesa nella scuola secondaria (D.M. n. 781/2013)

Ai sensi dell’articolo 15, comma 3, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 e successive modificazioni, con decreto ministeriale di natura non regolamentare sono fissati il prezzo dei libri di testo della scuola primaria e i tetti di spesa dell’intera dotazione libraria necessaria per ciascun anno della scuola secondaria di primo e secondo grado, nel rispetto dei diritti patrimoniali dell’autore e dell’editore, tenendo conto della riduzione dei costi dell’intera dotazione libraria derivanti dal passaggio al digitale e della disponibilità dei supporti tecnologici.

Ai sensi dell’articolo 3 del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca del 27settembre 2013, n. 781, i citati tetti di spesa sono ridotti del 10 % se nella classe considerata tutti i testi adottati sono stati realizzati nella versione cartacea e digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità mista di tipo b – punto 2 dell’allegato al decreto ministeriale n.781/2013); gli stessi tetti di spesa sono ridotti del 30 % se nella classe considerata tutti i testi adottati sono stati realizzati nella versione digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità digitale di tipo c – punto 2 dell’allegato al decreto ministeriale n. 781/2013). Il Collegio dei docenti motiva l’eventuale superamento del tetto di spesa consentito entro il limite massimo del 10%.

  1. Testi consigliati (art. 6, comma2, legge n. 128/2013)

 I testi consigliati possono essere indicati dal Collegio dei docenti solo nel caso in cui rivestano carattere monografico o di approfondimento delle discipline di riferimento. I libri di testo non rientrano tra i testi consigliati. Rientra, invece, tra i testi consigliati l’eventuale adozione di singoli contenuti digitali integrativi ovvero la loro adozione in forma disgiunta dal libro di testo.

  1. Adempimenti per le istituzioni scolastiche

Ai sensi dell’articolo 15, comma 2, del decreto legge 25 giugno 2008, convertito nella legge 6 agosto 2008, n. 133 e ss.mm., il Collegio dei docenti può confermare i testi scolastici già in uso, ovvero procedere a nuove adozioni per le classi prime e quarte della scuola primaria e per le classi prime della scuola secondaria di primo grado.

  1. Termini per le adozioni

Le adozioni dei testi scolastici, da effettuarsi nel rispetto dei tetti di spesa stabiliti per le scuole secondarie di primo e secondo grado, o l’eventuale scelta di avvalersi di strumenti alternativi ai libri di testo, sono deliberate dal Collegio dei docenti, per l’a.s. 2021/2022, entro il 31 maggio c.a. per tutti gli ordini e gradi di scuola.

In merito alle riunioni degli Organi Collegiali e alla modalità, a distanza o in presenza, in cui le stesse debbono avvenire, trova applicazione la normativa vigente al momento dell’espletamento della riunione.

  1. Comunicazione dati adozionali

La comunicazione dei dati adozionali va effettuata da parte delle istituzioni scolastiche in  modalità on line, tramite l’utilizzo della piattaforma presente sul sito www.adozioniaie.it  o in locale, offline, il 22 giugno p.v.. Le istituzioni scolastiche che hanno deciso di non adottare libri di testo accedono alla suddetta piattaforma specificando che si avvalgono di strumenti alternativi ai libri di testo.

 

Si raccomanda ai Consigli di Classe di attenersi alle norme sopra richiamate, facendo particolare attenzione a non superare il limite dei tetti di spesa.

La necessaria modulistica sarà inviata quanto prima ai coordinatori di classe.

Si ringrazia per la sempre sollecita e proficua collaborazione.

 

La Dirigente Scolastica
Dott.ssa Gloria D’Arpino
Firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi dell’art. 3 comma 2 del D. Lgs. 39/93

                                                                 

 




Link vai su